IT

Acta

Pergamene siciliane (XI-XIII secolo)

ACTA è il portale di immagini e di schede descrittive dei fondi pergamenacei conservati in gran parte degli archivi della Sicilia.
Si tratta di documenti che vanno dal XI al XVIII secolo. Il portale contiene le immagini dei documenti, ad altissima risoluzione. Ciascun documento è corredato di una scheda con gli elementi essenziali.
Situata al centro geografico del Mediterraneo, la Sicilia è un'isola con una identità ed una storia cosmopolita. Nel medioevo essa è centro di cultura e di scambi commerciali e luogo strategico per gli equilibri politici. Dal IX secolo, quando viene conquistata dagli arabi, al XIII secolo sotto il governo prima dei Normanni e poi degli Svevi, la Sicilia è un luogo in cui le diverse culture - latina, greca araba ed ebraica, convivono e si mischiano in una esperienza unica. Ne sono testimonianza, oltre che i monumenti - alcuni dei quali dichiarati nel 2016 Patrimonio dell'umanità Unesco - anche i documenti. Le pergamene trilingue - scritte cioè in latino, in arabo e in greco, le pergamene bilingue - latino e greco o latino ed arabo o greco e arabo - e quelle monolingua (latino o greco o arabo) prodotte durante il periodo normanno (XII secolo) rappresentano una documentazione unica al mondo. Sono documenti pubblici, scritti nella cancelleria del re di Sicilia, ed indirizzati alle varie etnie presenti nell'isola e documenti privati, redatti da notai per conto di enti ecclesiastici o di singoli individui e testimoniano gli scambi ed i negozi giuridici anche fra soggetti appartenenti ad etnie differenti.